Haim Fabrizio Cipriani è nato a Genova. Il suo rabbinato affonda le radici nella tradizione italiana e chassidica. Ha studiato presso il Collegio Rabbinico Italiano sotto la guida di rav Giuseppe Laras e ha ricevuto la tradizionale ordinazione rabbinica dalla Yeshiva Ateret Tzvi, della scuola del grande rav Shlomo Carlebach, oltre che dal New Yorker Rebbe, Rabbi Joseph H. Gelberman e il Rabbinical Seminary International.
Membro delle Assemblee Rabbiniche e dei tribunali rabbinici dei movimenti ebraici Massorti/Conservative e Reform/Progressive, dal 2006 al 2013 è stato rabbino della comunità ebraica Lev Chadash di Milano e Roma, e dal 2012 al 2015 ha svolto il suo ministero rabbinico anche presso la comunità Massorti/Conservative di Marsiglia e la comunità ebraica riformata di Tolosa.

Dal 2015 è rabbino presso la comunità ebraica ULIF di Marsiglia e Visiting Rabbi presso la comunità Kehilat Kedem di Montpellier.

Il rabbinato di Haim Cipriani è caratterizzato da una grande apertura verso tutti, senza distinzione di background, e dalla ricerca di un percorso di integrità e di rispetto dei requisiti etici e morali della Torà prima di ogni altra cosa. In quest’ottica, la Halachà (legge ebraica) è vista come uno strumento, anche se molto significativo, per la realizzazione di tali ideali, e mai un fine a se stesso. In tal senso è stato pensato Etz Haim, un tipo di gruppo ebraico assolutamente inedito e innovativo nel panorama attuale.

Ha pubblicato:

  • Cammina davanti a me (ed. L’Epos), un libro di commenti alla Torà.
  • Ascolta la sua voce (ed. la Giuntina), una raccolta di studi sul ruolo delle donne nella legge ebraica.
  • Voce di silenzio sottile (ed. la Giuntina), letture bibliche.
  • Schiudi le mie labbra (ed. la Giuntina), Commento filosofico e teologico al libro di preghiere ebraico.
  • Derech Haim (ed. Lev Chadash) il primo libro progressista in italiano di preghiere ebraiche, con traduzione interamente originale, note di studio e di commento.

È inoltre attivo come insegnante e conferenziere in diversi ambiti, sia in Francia che in Italia.

Parallelamente al ministero rabbinico, Haim Cipriani svolge da sempre un’attività di violinista e direttore d’orchestra. In quest’ambito ha collaborato con i più grandi nomi della musica barocca, Jordi Savall, Marc Minkowski, William Christie, Gérard Lesne, ed è stato membro fondatore dell’ensemble italiano Europa Galante con Fabio Biondi. Ha tenuto concerti come solista e camerista nelle più importanti sale del mondo, e registrato decine di dischi fra cui molti inediti del periodo barocco (Mascitti, Evaristo Dall’Abaco e altri). Direttore dell’ensemble Il Falcone, membro de Il Giardino Armonico, sta realizzando la registrazione dell’integrale delle sonate in duo di Wolfgang Amadeus Mozart insieme a S. Ciomei. Nel 2006 è entrato a far parte del ristretto numero di violinisti al mondo che hanno la possibilità di suonare in concerto con il celebre “Cannone”, il Guarneri del Gesù appartenuto a Nicolò Paganini.